Recentemente è emerso un grave problema di sicurezza che coinvolge i collegamenti tra i profili Facebook e Instagram. Una falla di sicurezza è stata sfruttata da hacker per creare falsi account Instagram collegati ai profili Facebook reali di utenti inconsapevoli. Questo ha portato alla chiusura di numerosi account Facebook, lasciando molti utenti senza accesso e senza risposte concrete da parte del supporto clienti.

A causa di questa violazione della sicurezza, Facebook ha chiuso vari account, compreso quello descritto in questo caso. Gli utenti hanno perso l’accesso a tutte le informazioni, contatti e attività collegate ai loro profili. La situazione è ulteriormente complicata dal fatto che Facebook richiede di contestare la decisione accedendo ai profili Instagram impostori, ai quali gli utenti non hanno accesso perché non sono stati creati da loro.

Mancanza di Supporto Efficace
Nonostante numerosi tentativi di contattare il supporto clienti di Facebook utilizzando vari moduli di assistenza, gli utenti non hanno ricevuto risposte utili. Sono stati provati tutti i canali disponibili, come segnalare l’account hackerato, la perdita di accesso, i profili falsi e altro ancora, ma l’unico modulo che ha ottenuto risposta è stato quello per scaricare i dati personali, che non risolve il problema principale.
Di seguito le risposte automatiche da Meta Support.

Scadenza per la Contestazione
Facebook ha imposto un termine di 60 giorni per contestare la decisione di chiusura degli account. Tuttavia, la richiesta di contestare accedendo ai profili Instagram impostori è impossibile da soddisfare per gli utenti inconsapevoli. Questa situazione lascia gli account in uno stato di stallo, con il rischio che vengano chiusi definitivamente se il problema non viene risolto entro il termine stabilito.

La perdita di accesso agli account Facebook ha comportato notevoli disagi per gli utenti, inclusa la perdita di dati importanti e contatti personali. La mancanza di risposte efficaci da parte di Facebook impedisce di risolvere il problema e riottenere l’accesso agli account. La richiesta di contestazione attraverso account Instagram impostori, ai quali gli utenti non hanno accesso, complica ulteriormente la situazione.

SOLUZIONE: Al momento, l’unico rimedio efficace sembra essere quello di scollegare l’account #Facebook da #Instagram e utilizzare una email diversa per ciascun social network. Questo riduce il rischio di sfruttamento della falla di sicurezza e protegge meglio i tuoi profili da attacchi di #Hacker.

Conclusione
È evidente la necessità di un intervento tempestivo e risolutivo da parte di Facebook per garantire la sicurezza e la soddisfazione degli utenti, evitando così ulteriori inconvenienti e potenziali chiusure permanenti degli account. Invitiamo il Garante per la protezione dei dati personali in Italia @GPDP_IT ad avviare azioni in merito per proteggere gli utenti da queste gravi violazioni della sicurezza e garantire che le piattaforme digitali rispondano adeguatamente alle richieste di supporto e sicurezza degli utenti.

Adelio Gentile © – Riproduzione riservata