Fermati senza motivo. Privati dei documenti. Trattenuti per ore senza alcuna ragione nelle celle di sicurezza della stazione Termini.

È l’incubo vissuto da sette uomini e donne, clochard o disoccupati, privati della libertà personale da un assistente capo della Polfer.

Le sue sono state decisioni prive di fondamento giuridico e materiale, ha stabilito la seconda sezione collegiale del Tribunale che ha condannato il poliziotto a tre anni e otto mesi di carcere. I reati contestati: sequestro di persona, calunnia, falso e distruzione di atti.

I giudici hanno anche stabilito che l’accusato debba risarcire le vittime con cifre tra i 10 e i 30 mila euro. Somme variabili a seconda delle ore in cui i senzatetto – assistiti dagli avvocati sono rimasti dietro le sbarre in modo arbitrario.

PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.