Eitan, il bambino sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, tornerà in Italia con la zia paterna il prossimo 3 dicembre con un volo da Tel Aviv, dopo la sentenza della Corte suprema israeliana dei giorni scorsi.

Dopo oltre due mesi dal rapimento a casa della zia paterna Aya Biran a Travacò Siccomario, in provincia di Pavia, del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, nei giorni scorsi la Corte Suprema israeliana infatti ha messo la parola fine alla vicenda.

Con una sentenza a lungo attesa ha respinto il ricorso del nonno materno Shmuel Peleg, destinatario per aver sottratto illegalmente Eitan di un mandato di cattura internazionale della magistratura italiana. Il giudice Alex Stein ha ribadito che in base alla Convenzione dell’Aja – alla quale Israele ha aderito – si è trattato di «un rapimento» verso cui la Carta internazionale prevede «tolleranza zero» e che impone «la restituzione immediata» ai tutori.

PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.