Sola, con una bambina di 2 anni e al culmine della disperazione, occupa un appartamento di Arca Capitanata. Il caso è finito dinanzi al giudice del Tribunale di Foggia che, con sentenza dello scorso 26 novembre, ha assolto la donna, all’esito del procedimento penale incardinato a suo carico.

In particolare, la gip del Tribunale dauno, Marialuisa Bencivenga, facendo proprio l’orientamento della Suprema Corte, ha assolto la donna per la “particolare tenuità del fatto”, ai sensi del 131 bis del codice penale. Il fatto risale al febbraio dello scorso anno, quando la giovane donna aveva provato a dare un tetto a sé ed alla piccola in una fredda giornata dello scorso inverno.

Per l’avv. Christian Padalino, difensore di fiducia della signora, è stato necessario richiamare una recente pronuncia della seconda sezione penale della Corte di Cassazione per invocare ed ottenere l’assoluzione dell’assistita, alla luce del suo passato immacolato, del suo grave stato di bisogno e dell’assenza di danni all’immobile pubblico occupato.

SOURCEfoggiatoday.it
PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.