Èandato in Questura e si è autodenunciato, dopo il tam tam delle immagini sui social che lo avevano ormai messo alla gogna al termine della manifestazione di sabato dei No Green Pass, sfociata in una guerriglia per le strade di Roma.

Protagonista della vicenda un poliziotto in borghese che prima si era mischiato tra chi stava protestando, per poi essere ripreso mentre picchia un manifestante esagitato con calci e pugni. Nel pomeriggio di lunedì il poliziotto si è presentato in Questura, ha fornito le sue generalità e si è denunciato all’Autorità Giudiziaria. Il reato contestato è quello delle percosse.

Nei canali social l’uomo in maglia grigia veniva identificato (e scambiato erroneamente) per un dirigente della polizia del commissariato Prati, poi risultato estraneo ai fatti. A confondere gli utenti il viso che poteva apparire simile, ma la Questura dopo i riscontri fatti ha escluso che l’uomo in maglia grigia fosse il dirigente del commissariato Prati.

Sui canali Telegram, gli insulti contro il dirigente della polizia di Stato erano però ormai un fiume in piena tanto che ieri è stato denunciato anche l’autore del post originale. Uno scambio di persona costato caro, per la persona denunciata ora accusata di diffamazione e calunnia.

 

SOURCEROMATODAY.IT
PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.