Armato di martello, ha picchiato con calci e pugni la porta di casa della ex compagna. Poi quando ha visto le divise blu dei poliziotti, si è scatenato contro gli agenti.

La furia dell’uomo non si è placata neanche alle grida disperate dell’agente a cui aveva appena staccato un dito a morsi.

Sono stati attimi di paura e panico ieri a Marino, comune alle porte della Capitale. È stato necessario l’intervento di due volanti della polizia per riportare la calma. Alla fine per l’aggressore, un romano di 26 anni, sono scattate le manette. E l’accusa di violenza, aggressioni e lesioni a pubblico ufficiale.

Per il poliziotto ferito alla mano rimasto senza falange, le prossime ore saranno decisive. Verrà infatti sottoposto a un delicato intervento chirurgico. I giorni di prognosi sono 25 mentre per il collega, che ha riportato solo lievi feriti, la prognosi è di 10 giorni.

Condividi
  • 672
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    672
    Shares