Alle 5.30 di questa mattina un uomo di 40 anni, residente a Carignano, nel torinese, ha sparato alla moglie e ai figli gemelli, entrambi minorenni. Poi si è suicidato. La donna è deceduta insieme a uno dei bambini, mentre la sorellina è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Regina Margherita.

A scoprirlo sono stati i carabinieri, intervenuti su segnalazione dei vicini di casa che hanno sentito gli spari. Stando a quanto emerso finora, l’arma utilizzata, una pistola, era detenuta dall’uomo in modo legale.

Non sono ancora noti i motivi del gesto, ma dalle prime informazioni sembra che la coppia fosse in crisi e che le liti ultimamente fossero continue. Il 40enne, inoltre, di mestiere operaio, sembra che avesse anticipato le sue intenzioni al fratello, che vive a Racconigi (Cuneo), con una telefonata.

Condividi
  • 523
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    523
    Shares