Covid, la paziente anziana muore in ospedale e i parenti tentano di sfondare la porta usando una panchina come ariete.

Accade a Palermo, dove una donna di 70 anni, con un quadro clinico delicato e affetta da Covid, è morta all’ospedale Civico e i parenti hanno cercato di sfondare con una panchina la porta del reparto di «Medicina 2» all’edificio 4, inveendo contro i sanitari.

L’aggressione è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato, ma la notizia si è appresa solo oggi. La polizia è intervenuta due volte su segnalazione del personale, assediato in corsia. Il primo intervento delle volanti ha riportato la calma, ma qualche ora dopo i parenti sono tornanti suonando insistentemente il campanello del citofono. La porta è rimasta chiusa e un gruppo di uomini e donne ha cercato di sfondarla con una panchina, usata come ariete, che ha provicato danni. Gli agenti hanno avviato le indagini e ascoltato il racconto alcuni testimoni.

Condividi
  • 150
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    150
    Shares