Ha puntato una pistola calibro 7,65 con un colpo in canna contro un carabiniere e nel suo zaino i militari della compagnia di Sassuolo hanno rinvenuto 3 chili e 138 grammi di cocaina (oltre ad altre 50 cartucce e due bilancini). Un quantitativo di stupefacente che avrebbe potuto fruttare fino a 200mila euro. I carabinieri di Sassuolo hanno arrestato un cittadino albanese di 32 anni nella circonvallazione Nord Est.

Da tempo i militari tenevano d’occhio il giovane, residente a Casalgrande ma di fatto senza fissa dimora.

Fermato dai militari il cittadino albanese dopo aver sferrato un pugno ad uno di loro ha estratto repentinamente una pistola puntandola al militare. Quest’ultimo, insieme agli altri colleghi impegnati nello specifico servizio, hanno impedito che lo stesso potesse usare l’arma disarmandolo.

Il 32enne è stato arrestato, si trova ora in carcere ed è indagato per una serie di reati, tra cui il tentato omicidio nei confronti di un carabiniere, la resistenza e violenza a un pubblico ufficiale, la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, la detenzione di arma clandestina e di munizioni.

Condividi
  • 2.4K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2.4K
    Shares