Porto Recanati, 23 luglio 2020 – Andava in bici sul lungomare di Porto Recanati, ma alla vista della polizia è scappato a piedi in spiaggia, e lì ha abbandonato un marsupio con dentro droga e soldi prima di gettarsi in mare nel disperato tentativo di fuga.

È stato raggiunto a nuoto da un agente che lo ha riportato a riva e poi ammanettato, visto che nel frattempo aveva cercato di colpire gli agenti per liberarsi. Così è stato arrestato un tunisino di 31 anni, clandestino e con diverse denunce alle spalle, domiciliato all’Hotel House.

Il 31enne è scappato tra la spiaggia dello chalet Attilio e del balneare Barabani, eha lasciato il marsupio che indossava sotto a un lettino per poi gettarsi in mare. A quel punto, uno dei poliziotti che lo inseguivano si è buttato in acqua, e lo ha afferrato per un braccio riportandolo a riva.

Condividi
  • 999
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    999
    Shares
SOURCEansa.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.