Massacrato di botte e ucciso per aver vietato a dei passeggeri senza mascherina di salire su un autobus: così è morto Philippe, un conducente di tram bus di Bayonne, nella costa sud-ovest della Francia.

L’aggressione è avvenuta di domenica sera, intorno alle 19: l’uomo, 59 anni, è stato portato all’ospedale già in condizioni critiche. Per tutto il giorno di lunedì si è cercato di rianimarlo, poi è stata dichiarata la morte cerebrale.

Fonti del sindacato hanno raccontato alla radio locale France Bleu che l’autista avrebbe cercato di evitare a un uomo senza mascherina e con un cane di salire a bordo del mezzo. Quindi, riporta le Parisien, avrebbe chiesto anche ad altri quattro passeggeri già a bordo senza mascherina di scendere. La polizia ha fermato cinque aggressori e interrogato uno di loro. I lavoratori del servizio di autobus Chronoplus hanno deciso di scioperare fino a quando non ci saranno i funerali del loro collega aggredito. Una decisione ritenuta “comprensibile” dalle autorità locali.

SOURCEilfattoquotidiano.it
PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.