I Carabinieri della Compagnia di Pordenone hanno arrestato un sottufficiale dell’Arma, di 57 anni in forza ad un Comando CC in Udine, per il reato di detenzione di armi o parti di esse da guerra. Tra questo materiale anche una grande quantità di armi storiche, alcune anche di pregio, che utilizzava nelle mostre, nelle esposizioni e nelle manifestazioni a tema.

Questa sua grande passione, però, lo ha condotto ad accumulare anche alcune parti di armi da guerra di vietata detenzione custodendole presso la propria abitazione. I Carabinieri ne sono venuti a conoscenza e, coordinati dalla Procura della Repubblica di Pordenone, hanno fatto perquisizioni nell’abitazione del Sottufficiale, a Gruaro, ove hanno rinvenuto parti di armi da guerra per le quali la Legge prevede l’arresto in flagranza.

Dopo gli accertamenti del caso e la verifica tecnica che tali armi ritrovate fossero da considerarsi parti di armi da guerra, su disposizione dell’ autorità giudiziaria, il sottufficiale è stato tratto in arresto e portato agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Condividi
  • 171
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    171
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.