Milano a tutta velocità, rischiando di uccidere un carabiniere, travolgendo qualsiasi cosa si mettesse sul loro cammino e provando un’ultima, disperata fuga a piedi prima di essere finalmente bloccati.

Protagonisti della follia un ragazzino di 16 anni di Senago e la sua fidanzatina di 15, di Paderno Dugnano, responsabili di una notte decisamente da brividi che poteva finire in maniera tragica.

La fuga della Citroen, che nella sua corsa ha danneggiato numerosi veicoli in sosta e due Volanti della polizia, è finita in via Mauro Macchi – a quasi 20 chilometri di distanza, nei pressi della stazione -, dove il 16enne ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato contro un segnale stradale. Non contenti, i due giovani sono usciti dall’abitacolo e hanno cercato di scappare a piedi, ma sono stati raggiunti e bloccati qualche isolato più in là.

I carabinieri hanno poi scoperto che la C4 su cui erano in fuga era della mamma della 15enne e che erano stati proprio loro due, nei giorni scorsi, a rubarla. I due devono rispondere delle accuse, pesantissime, di tentato omicidio – per aver investito il carabiniere -, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, furto e ricettazione

Condividi
  • 651
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    651
    Shares
SOURCEmonzatoday.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.