cortefranca (bs) 18-03-2007 discoteca number one ragazzi che ballano ph filippo venezia -ansa

Nella cittadina di Walla Walla, nello stato di Whasington ad ovest degli Stati Uniti, la popolazione ha deciso di raggiungere spontaneamente l’immunità di gregge dal coronavirus attraverso dei veri e propri party dedicati al patogeno.

C’è chi va alle feste per sballarsi e chi invece per infettarsi di coronavirus. E’ l’ultima follia negli Stati Uniti, dove le autorità hanno lanciato l’allarme per l’aumento dei cosiddetti “Covid-19 party”, in cui gli invitati sani si mischiano con persone positive al virus nella speranza di essere contagiati e, guarendo, diventare immuni e poter tornare a girare liberamente.

L’idea dei “Covid-19 party” ha cominciato a girare soprattutto dopo che le autorità sanitarie di tutto il mondo hanno cominciato a considerare l’idea dei passaporti d’immunità, il documento che certificherebbe l’assenza di rischio di contagio della persona che lo possiede. E che quindi consente a coloro che sono risultati positivi al virus e poi guariti di viaggiare o di tornare a lavoro più velocemente.

Condividi
  • 492
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    492
    Shares
SOURCEansa.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.