Aspettava l’autobus dopo aver concluso il turno in ospedale, quando un uomo si è avvicinato e l’ha aggredita. Una violenza che è andata avanti per almeno 45 minuti, senza che nessuno si fermasse nonostante le grida di aiuto. Solo l’autista del bus, una volta arrivato alla fermata, è sceso per intervenire in soccorso della vittima, un’infermiera di 48 anni. L’aggressore è stato fermato dalla polizia.

Quel pomeriggio la donna era seduta su una panchina in corso Arnaldo Lucci per aspettare il bus che l’avrebbe portata casa, quando un uomo l’ha strattonata e gettata a terra, strappandole i vestiti. Nessuno, nelle strade deserte, ha sentito le sue grida: ma la donna racconta di aver distintamente visto una passante, “una donna della mia età”, a cui ha implorato inutilmente di chiamare aiuto.

“Ha visto tutto, ma si è allontanata, scomparsa”. Oltre all’autobus, alla fine si è accostata una pattuglia dell’esercito impegnata nel controllo delle strade. La polizia ha poi fermato l’aggressore, un senegalese irregolare, portandolo in carcere.

Condividi
  • 12.6K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12.6K
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.