Il fatto avvenuto a Foggia in via Candelaro. Un 39enne del posto incensurato si è avvicinato ai poliziotti che stavano effettuando un controllo su un’autovettura chiedendo con tono minaccioso perchè i truffatori delle assicurazioni non vengono arrestati?

I poliziotti hanno risposto spiegandogli che se aveva subito una truffa poteva sporgere denuncia in questura.

Ma le minacce dell’uomo sono continuate, alla presenza di numerosi testimoni ha continuato ad insultare i poliziotti e i relativi defunti.

Accompagnato in questura per l’identificazione (non avendo documenti al seguito) approfittando di un momento in cui veniva trasferito da un ufficio all’altro, ha colpito un agente alla tempia con un pugno.

Per il gesto è stato immediatamente bloccato e arrestato. Ora è ai domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Condividi
  • 947
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    947
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.