Un nucleo freddo piuttosto incisivo per la stagione in corso, sta per fare il suo ingresso sull’Italia, ad esso sarà associato un fronte temporalesco che avrà notevoli ripercussioni su gran parte del nostro Paese. Entro sera/notte odierna comincerà ad aumentare l’instabilità sulle aree del Nordest.

Sarà proprio su queste zone dove inizieranno a formarsi i primi focolai temporaleschi che dai settori alpini e prealpini sconfineranno verso le alte pianure del Veneto, le vallate più interne del Trentino e la Romagna, in estensione verso i rilievi occidentali del Nordovest fino alla Liguria di Levante e alta Toscana.

La giornata ”clou” sarà probabilmente Venerdì, quando il vortice ciclonico sospingerà sull’Italia venti più freddi ed instabili. La fase più attiva del maltempo scenderà rapidamente verso le regioni del Centro/Sud. A rischio rovesci, temporali e locali grandinate saranno soprattutto la medio/bassa Toscana, il Lazio, a seguire l’Umbria, l’Abruzzo, il Molise, la Campania interna, la Puglia centro/settentrionale, la Basilicata e la Calabria settentrionale.

Nella giornata di Sabato il grosso dell’instabilità dovrebbe coinvolgere il Centro/Sud e la Sicilia con rovesci e temporali non solo limitati alle zone interne o montuose. Attenzione: l’attività temporalesca risulterà più forte nelle ore pomeridiane per i contrasti con il riscaldamento diurno. Il tempo risulterà più stabile al Nord, con qualche rovescio o temporale nelle ore più calde sulle aree alpine e prealpine.

Questa fase di moderato maltempo sarà inoltre accompagnata da un brusco e generale calo delle temperature, più avvertibile al Centro/Sud. L’estate partirà in sordina, con il caldo che gradualmente potrebbe arrivare dopo i primi di Giugno, ma senza eccessi.

Webmaster - Blogger - Web Editor. Esperto CMS Open Source Word Press, Joomla, SEO Manager Search Engine Optimization e Search Engine Marketing. E-mail: info.topscreen@gmail.com