Nel giorno in cui il presidente Donald Trump annuncia le “linee guida” per la riapertura degli Stati Uniti, il Covid-19 uccide 4.591 americani. Un nuovo record, che supera quasi del doppio quello precedente di 2.569 morti. In totale, i contagi negli Usa hanno superato quota 700mila, il dato più alto al mondo, secondo la Johns Hopkins University, e i morti sono più di 37.000.

Nel frattempo, Trump ha dato l’annuncio sulla graduale ‘riapertura’ del Paese, dopo che per settimane ha scalpitato per farlo, temendo l’impatto negativo delle restrizioni sociali e del lockdown sull’economia, e quindi sulle sue possibilità di essere riconfermato alla Casa Bianca nel voto di novembre.

“Stiamo ricominciando la nostra vita, stiamo ricominciando a far rivivere la nostra economia”, ha detto Trump, “è un processo graduale”. Ci sarà cioè una riapertura graduale di aziende e scuole in tre fasi, ognuna di almeno 14 giorni, per evitare che i contagi non accelerino di nuovo. Nella prima fase resterà un rigoroso allontanamento sociale e le riunioni di oltre 10 persone saranno vietate, i viaggi non essenziali scoraggiati. Nella seconda, si passa all’invito a massimizzare le distanze sociali e limitare le riunioni a non più di 50 persone, a meno di misure precauzionali, e i viaggi potrebbero riprendere. La terza fase prevede un ritorno alla normalità per la maggior parte della cittadinanza, con attenzione a identificare e isolare eventuali nuove infezioni.

Condividi
  • 92
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    92
    Shares
SOURCEansa.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.