Più di cinquant’anni di matrimonio. Giorgio e Rosa hanno alle spalle una vita insieme. Quando lui, a metà marzo, è stato ricoverato all’Ospedale di Cremona per una polmonite da Covid-19, qualcosa è cambiato.

«Giorgio è una di quelle persone alle quali non puoi far altro che affezionarti – spiega un medico dell’ospedale – mai un lamento, sempre un grazie. Ad un certo punto ci ha confessato la tristezza che provava perché voleva tornare a casa dalla sua Rosa».

Qualche giorno dopo anche lei è stata ricoverata, il suo letto era in un altro reparto, quello di chirurgia multispecialistica. Quando le condizioni di Rosa sono migliorate, due dottoresse si sono accordate per fare una sorpresa a entrambi.

Con una scusa li hanno portati nella stessa stanza e lì hanno potuto incontrarsi dopo alcuni giorni divisi. «È stato uno di quei momenti che non si dimenticano — raccontano dall’ospedale di Cremona —. Nessuno di noi è riuscito a trattenere le lacrime». Parole dolci, la gioia di rivedersi e quell’abbraccio che spiega tutto.

Condividi
  • 263
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    263
    Shares
SOURCEilcorriere.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.