In piena emergenza Covid-19, cresce il numero di prodotti ‘fake’ che promettono di diagnosticare, curare, prevenire l’infezione da coronavirus: vaccini, medicinali, test e kit per la diagnosi, reagenti per i laboratori. Il falso investe più fronti e a lanciare l’allarme è l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che ha diramato in questi giorni un alert al riguardo e rilancia il suo monito anche nel report quotidiano.

L’avviso pubblicato è rivolto ai consumatori da un lato e ai professionisti e le autorità sanitarie dall’altro. Questi prodotti medici falsificati, scrive l’agenzia Onu per la salute “pretendono di prevenire, rilevare, trattare o curare Covid-19. Si va dalla “diagnostica in vitro” ai farmaci.

“La pandemia causata dal virus Sars-CoV-2 ha fatto crescere la richiesta di medicinali, vaccini, diagnostica e reagenti, creando per i malintenzionati un’opportunità per distribuire prodotti medici falsi – avverte l’Oms – È richiesta la dovuta diligenza da parte di tutti gli attori nell’acquisizione, nell’uso e nella somministrazione dei prodotti medici, in particolare quelli colpiti dall’attuale crisi, relativi a Covid-19″.

Inoltre, alcuni siti web potrebbero fornire un facile accesso a medicinali legittimi che altrimenti non sarebbero prontamente disponibili. Gli acquirenti finali e i consumatori dovrebbero essere particolarmente cauti perché potrebbero trovarsi di fronte a possibili truffe online e fare accurate verifiche quando acquistano prodotti medici, sia online che di persona”.

Condividi
  • 141
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    141
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.