Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in un post su Facebook esterna la sua indignazione per il nuovo esodo selvaggio in Sicilia.

Fenomeno in corso dopo la chiusura di molte fabbriche del Nord in seguito alla nuova stretta del governo Conte per contenere il contagio del coronavirus.

«C’è un decreto del ministro delle Infrastrutture e del ministro della Salute che lo impedisce». «Pretendo che quell’ordine venga rispettato e che vengano effettuati maggiori controlli alla partenza.

Sto preparando una diffida contro il governo nazionale, il prefetto di Messina, di Reggio Calabria e dei questori: voglio capire che cosa è successo stanotte. Voglio la prova e il riscontro dei controlli fatti e li voglio entro stasera.

Il governo nazionale intervenga perché noi siciliani non siamo carne da macello!
Io oggi sarò lì, a costo di bloccare la nave. Invito anche il Presidente Musimeci a seguirmi: basta con le proteste isolate». «Venga con me stasera sulla sponda dello Stretto. Non permetta a nessuno di giocare con la pazienza dei siciliani». «Stasera, a costo di farmi arrestare per l’ennesima volta, non permetterò altri vergognosi esodi».

Condividi
  • 945
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    945
    Shares