Il bilancio dei morti per coronavirus in Spagna supera quello della Cina. Lo ha reso noto il governo, fornendo il dato di 3,434 morti in totale.

È l’aumento maggiore registrato in Spagna dall’inizio della crisi. I casi confermati nel Paese salgono oggi ad un totale di 47.610, con 7.937 nuovi contagi. Il numero delle vittime arriva così a 3.434. Più della Cina. Lo riferisce l’agenzia Efe.

Le forze armate spagnole hanno chiesto aiuto alla Nato per far fronte alla crisi dovuta al coronavirus che nel paese ha fatto quasi 34mila vittime con circa 40mila contagiati. Lo rende noto in un comunicato la stessa Alleanza Atlantica, affermando che la Spagna ha invocato «assistenza internazionale» chiedendo materiale medico per contrastare la diffusione del virus, sia fra i civili sia fra i militari. Nello specifico la richiesta riguarda 450mila respiratori, 500mila test rapidi per la diagnostica e 1,5 milioni di mascherine. Il governo spagnolo ha d’altro canto sottolineato che sta lavorando a piani per la produzione del materiale sul territorio nazionale: «Stiamo cominciando a parlare di una industria di guerra, una economia di guerra», ha detto in conferenza stampa il ministro spagnolo dell’industria Maria Reyes Maroto.

Condividi
  • 407
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    407
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.