Quarantatré varchi in tutto da presidiare, di cui 35 attorno la zona rossa del Lodigiano, gli altri nel Padovano. Il piano di cinturazione delle zone individuate come focolaio dalla diffusione del coronavirus è stato definito questa mattina al Dipartimento di Pubblica Sicurezza guidata dal capo della polizia Franco Gabrielli, in contatto costante con i prefetti di Lodi e Padova.

Per questo saranno inviati circa 500 uomini, dieci per turno ad ogni varco. Pattuglie miste di polizia, carabinieri e guardia di finanza per un dispositivo interforze che servirà a impedire di entrare e uscire dalle zone focolaio, ma anche a creare corridoi umanitari sterili per far arrivare i beni di prima necessità: alimenti e medicinali innanzitutto.

Le disposizioni del capo della polizia saranno recepite dalle prefetture interessate nelle prossime ore.

Condividi
  • 1K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1K
    Shares
SOURCElastampa.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.