PESCARA – Ha preso a pugni un poliziotto, mandandolo all’ospedale, perché furioso per una multa che gli era stata notificata. E’ accaduto giovedì 20 febbraio a Pescara.

Secondo quanto riferito dal quotidiano Il Messaggero, l’uomo, 62 anni e già noto alle forze dell’ordine, si è presentato in tarda mattinata presso gli uffici della Prefettura, chiedendo di poter parlare con un funzionario.

Il poliziotto di turno in quel momento e preposto alla vigilanza lo ha quindi indirizzato all’Ufficio Relazioni con il Pubblico, ma noncurante l’uomo ha deciso di fare di testa sua entrando nell’edificio ed incamminandosi verso altri uffici.

A quel punto, l’agente lo ha rincorso per fermarlo e quello si è voltato sferrandogli un violento pugno in pieno volto. I dipendenti della prefettura, increduli, sono immediatamente intervenuti in soccorso del poliziotto, mentre gli agenti della Squadra Volante hanno prontamente bloccato l’aggressore.

L’uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari. Dovrà rispondere di resistenza e lesioni a un pubblico ufficiale. L’agente malcapitato è stato invece accompagnato al pronto soccorso dove gli è stato riscontrato un trauma contusivo facciale con distorsione del rachide cervicale. La prognosi è di 21 giorni.

Condividi
  • 277
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    277
    Shares