Foto di repertorio

Ha ricevuto trenta giorni di prognosi un Carabiniere del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna che sabato sera è stato aggredito da un pusher che voleva sfuggire a un controllo dei militari nel parcheggio adiacente a Piazza XX Settembre, centro di ritrovo di spacciatori di eroina, cocaina, hashish e marijuana, come la vicina via Pietro Maroncelli.

Nonostante una grave ferita alla spalla, il militare, molto dolorante, ha portato a termine il suo lavoro, arrestando, con l’ausilio del suo collega, lo spacciatore che era stato visto aggirarsi con fare sospetto assieme a un’altra persona.

Il pusher, 31enne nigeriano, richiedente asilo, disoccupato, senza fissa dimora e con precedenti di polizia specifici, nonché un divieto di dimora nella Città Metropolitana di Bologna, è stato tradotto in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, avvenuto per resistenza e lesioni a un pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, a seguito dei 5 grammi di marijuana che aveva con sé.

Condividi
  • 1.5K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1.5K
    Shares
SOURCErenonews.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.