Foto di repertorio

Sfruttatore di prostitute e titolare del reddito di cittadinanza. Con le spalle coperte dallo Stato, ogni giorno incassava anche centinaia di euro da ragazze che incontravano i clienti nelle piazzuole dell’Aurelia, alle porte di Roma.

Alla fine però, per una questione di «mattonella» da occupare sulla consolare, finita con una violenta lite e minacce fra due giovani romene, è stato tradito proprio da una delle contendenti che l’ha denunciato ai carabinieri. E così il finto disoccupato, di 64 anni, di Santa Marinella, è stato arrestato con due complici romeni – finiti in carcere con lui – e un 91enne, messo invece prima ai domiciliari e poi colpito dall’ordine del gip di stare alla larga dalla ragazza.

Quest’ultimo, residente ad Aranova, di fronte alla piazzuola contesa, aveva il compito di portare il pranzo e la cena alle prostitute in modo che non perdessero tempo e si allontanassero dalla strada. Nei confronti del 64enne è subito scattata la procedura per la revoca immediata del contributo

Condividi
  • 1K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1K
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.