Tutte le compagnie aeree con voli provenienti dalla Cina, da qualsiasi aeroporto, sia con voli diretti che con scalo intermedio, dovranno controllare passeggeri ed equipaggio.

La direzione sanitaria dell’aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino ha chiesto al capo scalo di scrivere a tutte le compagnie aeree che hanno voli in partenza della Cina in relazione al virus misterioso che nel Paese asiatico ha già infettato decine di persone e di cui ieri è stata confermata la trasmissione da uomo a uomo.

In un documento allegato vi è la “scheda di individuazione passeggeri per fini di sanità pubblica (PLC) ” che – si legge – deve essere compilata nei casi in cui l’autorità di sanità pubblica sospetti la presenza di una malattia infettiva (…). Le informazioni fornite aiuteranno le autorità di sanità pubblica a controllare l’evento permettendo loro di seguire i passeggeri che possano essere esposti alla malattia infettiva. Le informazioni e i dati saranno trattati dall’autorità di sanità pubblica in conformità con le leggi vigenti e saranno usate solo per scopi di sanità pubblica”.

Intanto si aggrava il bilancio dell’epidemia scoppiata in Cina causata da un nuovo coronavirus dello stesso ceppo della temuta Sars e che provoca una grave forma di polmonite. Sono già quattro le vittime del misterioso virus: l’ultimo decesso è stato registrato nelle ultime ore a Wuhan, da dove è partito il focolaio epidemico.

E il virus non conosce confini: dopo Thailandia, Giappone e Corea del Sud sarebbe stato isolato anche in Australia: un uomo rientrato da Wuhan con sintomi respiratori sconosciuti è stato messo in isolamento a casa sua a Brisbane. Gli abbiamo fatto alcuni test e stiamo aspettando i risultati», ha detto la responsabile sanitaria del Queensland, Jeannette Young, parlando del paziente. Anche le Filippine nel frattempo stanno conducendo test su un primo possibile caso. Un bambino di cinque anni è stato ricoverato con i sintomi dell’influenza dopo il suo arrivo nelle Filippine, il 12 gennaio, dalla città cinese di Wuhan, dove è stato scoperto il virus. Il piccolo è stato sottoposto ad esami ed è risultato positivo a un virus, ma le autorità filippine non sono sicure sia lo stesso che finora ha ucciso quattro persone in Cina.

Condividi
  • 1K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1K
    Shares
SOURCEansa.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.