È finito in manette questa mattina S.L.T., il pluripregiudicato 25enne ritenuto essere il promotore della “rivolta“ contro gli agenti della Polizia di Stato che giorni fa sono stati circondati e picchiati da una ventina di persone che hanno tentato, senza successo, di far sfuggire un pusher all’arresto.

Il questore di Catania, Mario Della Cioppa, ha voluto commentare con parole forti e decise quanto accaduto: “Chi aggredisce un poliziotto o un rappresentante delle Forze del Ordine impegnato in attività di tutela della collettività, aggredisce lo Stato e questo non può essere permesso. Questi sono criminali della peggiore specie e devono essere assicurati alla giustizia. Quella di oggi è la prima di una lunga serie di operazioni che la Polizia di Stato farà in quella zona fino a ripulirla dalla feccia che pensa di appropriarsi del territorio con attività illecite”.

I FATTI: la notte del 2 novembre due volanti sono intervenute in piazza Caduti del Mare (quartiere periferico di Catania San Cristoforo) a seguito di una segnalazione anonima che indicava la presenza di un’attività di spaccio. Una volta individuato l’uomo, l’attività di identificazione è stata resa difficoltosa per la sua irruenta reazione. Insieme a lui, vi era anche un gruppo di persone che lo aiutava ad eludere il controllo della polizia, resistendo e usando violenza nei confronti degli agenti. Questi ultimi, infatti, hanno riportato alcune contusioni, secondo quanto comunicato dai referti medici. Nonostante il caso per nulla semplice e la fuga dello spacciatore, i poliziotti hanno raggiunto, bloccato e identificato l’uomo.

Condividi
  • 914
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    914
    Shares
SOURCEnewsicilia.it
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.