Sotto osservazione la nuova perturbazione che dovrebbe dispensare altre piogge al nord e lungo le regioni tirreniche nella giornata suddetta.

Si tratterà di un fronte abbastanza veloce, ma che dovrà essere lo stesso monitorato specie nelle aree già duramente martoriate dalle precipitazioni degli ultimi giorni. Anche una quantità di pioggia contenuta, su un terreno già saturo, potrebbe creare problemi.

Il Piemonte occidentale (Torinese e Cuneese) dovrebbe trovarsi in parte sottovento rispetto alla catena alpina e non avrà per fortuna piogge intense.

Le precipitazioni più corpose interesseranno invece la Liguria (specie il settore centro-orientale) la Lombardia e il nord-est ad eccezione della Romagna, che si troverà in ombra pluviometrica. La quota neve sulle Alpi si attesterà mediamente tra i 1200 e i 1400 metri.

Al centro le piogge (a prevalente carattere di rovescio) interesseranno tutto il Tirreno e le aree interne; piovaschi saranno possibili anche in Sardegna mentre il versante adriatico sarà in ombra pluviometrica e non avrà fenomeni degni di nota.

Al sud rovesci sulla Campania e la Calabria Tirrenica; altrove belle schiarite in un contesto molto mite per il periodo.

SOURCEmeteolive.it
PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.