Attualmente stiamo subendo gli effetti del ciclone giunto sull’Italia questa notte, piogge torrenziali accompagnate da forte vento in queste ore stanno martellando il sud italia, in particolare Basilicata e Puglia. Tra il pomeriggio e la sera nuovo peggioramento in Sicilia con piogge e temporali che si estenderanno a Calabria ionica e Campania, localmente forti. In questa nuova fase rimarranno più all’asciutto Lucania e Puglia, anche con alcune schiarite. Maltempo anche sul resto d’Italia, soprattutto al Nordest ed Emilia Romagna con neve sulle Alpi dai 1000/1300m in calo a 800m in serata, soleggiato invece al Nordovest.

Ma purtroppo non finisce qui, tra giovedì sera e venerdì mattina un nuovo ciclone si abbatterà sull’Italia, obbiettivo primario il nord, alto e medio Tirreno, Sardegna, con piogge e temporali, anche nevicate abbondanti lungo le Alpi sin sotto i 1000m in alcune vallate, oltre i 1200m sul nord Appennino.

Meteo giovedì: l’approfondimento della nuova saccatura coinvolge gradualmente le regioni settentrionali con piogge in arrivo dal pomeriggio e fenomeni anche intensi al Nordovest la sera. Neve sulle Alpi dai 700-1200m, anche più in basso su quelle occidentali, a tratti fino in collina la sera/notte sul Piemonte. Sul resto della Penisola maggiore variabilità ma non senza qualche breve piovasco in transito sulle regioni centro meridionali. Temperature in calo al Nord, in aumento al Centro Sud. Venti in rinforzo dai quadranti meridionali con mari molto mossi o agitati.

Meteo venerdì: insiste una fase di maltempo che coinvolge più direttamente le regioni centro settentrionali. Attese ancora piogge abbondanti e nevicate copiose sulle Alpi fino a quote di media collina. Meno coinvolto il Sud con la Campania proprio sul confine. Temperature stazionarie o in ulteriore lieve aumento al Sud con massime sopra media. Venti forti meridionali con mari molto mossi o agitati.

Meteo weekend: condizioni di maltempo coinvolgono ancora soprattutto le regioni centro settentrionali con piogge a tratti forti e abbondanti nevicate sull’arco alpino fin sotto i 1000m. Il Sud ancora poco coinvolto dovrebbe risentire di una maggiore instabilità da domenica (da confermare). Temperature stazionarie o in ulteriore lieve aumento al Sud con massime sopra media. Venti forti meridionali con mari molto mossi o agitati.

Condividi
  • 108
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    108
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.