Un 37enne romano ha minacciato di affogare in un catino d’acqua la piccola Molly, una cagnolina di razza Jack Russel di proprietà dell’ex partner. L’uomo ha anche girato un video mentre minacciava di compiere il gesto:

«Ti faccio vedere come muore la tua Molly, così te ‘mpari» si sente nel breve filmato. Il video però, a seguito di denuncia, è finito all’attenzione della Polizia che a seguito di indagini, grazie alla collaborazione delle guardie zoofile, è riuscita a trarre in salvo sia la cagnolina Molly sia altri 64 cani.

Infatti, la perquisizione a casa del 37enne ha permesso di rinvenire in un’area di circa 5.000 metri altri 64 cani rinchiusi in gabbie, delimitate da una rete metallica elettrosaldata, in pessime condizioni igienico sanitarie. Molly, una femmina bianca e beige, è stata immediatamente portata insieme agli altri esemplari in una struttura idonea. Il telefono del 37enne è stato sequestrato e dentro gli agenti hanno trovato ancora registrato il video delle minacce. L’uomo è stato denunciato ed è indagato per maltrattamenti di animali. Le indagini sono state svolte dai poliziotti del commissariato di Tivoli.

Condividi
  • 88
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    88
    Shares