Qualora il numero di migranti soccorsi nel Mediterraneo centrale dovesse rapidamente aumentare, la Germania si ritirerà dal meccanismo provvisorio di emergenza per la ripartizione dei profughi nell’Ue che ha concordato con Italia, Francia e Malta”.

E’ quanto dichiarato dal ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, a margine del Consiglio Giustizia e Affari interni dell’Ue in corso oggi a Lussemburgo.

Il ministro dell’Interno tedesco ha poi precisato di non aspettarsi alcuna decisione del Consiglio Giustizia e Affari interni sul piano di redistribuzione dei migranti nell’Ue. ”Si tratta di informare” gli altri Stati membri dell’iniziativa di Germania, Italia, Francia e Malta, ha infatti spiegato Seehofer. Il ministro dell’Interno tedesco ha aggiunto: ”Vedremo nelle prossime settimane e mesi quali paesi sono pronti a partecipare, ora non e’ necessario che 27 Stati membri dicano di si”’. Come nota la ”Frankfurter Allgemeine Zeitung”, gli altri Stati dell’Ue ”hanno finora manifestato scarso interesse a partecipare” al meccanismo di ripartizione dei migranti concordato da Germania, Italia, Francia e Malta.

Condividi
  • 1.7K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1.7K
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.