«Non mi puoi arrestare, sono il boss del quartiere», con queste parole riprese in un video, C. Battello si rivolgeva al carabiniere che lo aveva fermato per un controllo e quindi lo minacciava di morte. Ora sconterà due anni e 4 mesi per resistenza a pubblico ufficiale.

E’ la decisione del giudice Valentini del Tribunale di Latina che ieri ha deciso di non derubricare i fatti a “mera” minaccia aggravata come chiedeva la difesa. Sei mesi invece, per l’amico dell’imputato, C. Iorio.

Le parole del 31enne, spalleggiato da alcuni residenti scesi in strada per contestare il fermo e l’arresto da parte dei militari, sono state immortalate in un video che ha scatenato una moltitudine di proteste e di condanne sul web.

SOURCElatinaoggi.eu
PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.