I fiori e le foto lasciati nel luogo in cui il carabiniere Mario Cerciello Rega è stato accoltellato a morte sono stati bruciati.

Dopo la fiaccolata avvenuta il 26 settembre per ricordare il militare morto in servizio lo scorso luglio, ignoti nella notte hanno dato fuoco al posto dove si raccoglievano i suoi ricordi. I carabinieri indagano sull’accaduto e le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona sono state acquisite per risalire ai responsabili.

Dal giorno della sua scomparsa, in molti avevano lasciato mazzi di fiori, candele, peluches e bigliettini per ricordare il militare proprio nel luogo della colluttazione con i due americani Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth, che sono in carcere con l’accusa di omicidio.

SOURCEilcorriere.it
PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.