Un carro funebre a una velocità oltre il limite consentito. A bordo, una cassa da morto vuota. Quando la polizia Stradale di Palmanova (Udine) l’ha fermato, il conducente ha spiegato di essere in ritardo per un funerale e, senza aspettare oltre, ha chiuso il finestrino ed è ripartito alla stessa velocità.

A quel punto è iniziato un inseguimento con un un’ulteriore pattuglia per poter fermare in sicurezza il veicolo. Alla vista delle due auto, il mezzo ha accostato: gli agenti hanno potuto appurare che la cassa da morto era vuota e che vi era un’autorizzazione al trasporto di una salma da Trieste a Milano.

Il conducente è stato autorizzato a ripartire, ma è stato sanzionato per le violazioni al codice della strada commesse e per non aver immediatamente acconsentito all’ispezione del mezzo. Multa di 400 euro e decurtazione di 11 punti dalla patente. Il fatto è accaduto lungo l’A4.

Condividi
  • 168
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    168
    Shares