“Quella nave per me deve entrare, senza se e senza ma”. Così il segretario Pd Nicola Zingaretti a DiMartedì su La7 sull’ultimo caso di migranti soccorsi da una ong la cui imbarcazione – la Ocean Viking – chiede di approdare a un porto italiano.

Altri 34 migranti sono stati presi a bordo dall’imbarcazione che continua a navigare in area SAR libica con 84 persone soccorse. Finalmente a Malta, invece, gli ultimi cinque della Alan Kurdi, dopo che nella serata di ieri l’Italia aveva comunicato che vigeva ancora il divieto d’ingresso firmato dall’ex ministro Matteo Salvini.

E mentre l’attuale titolare del Viminale, Luciana Lamorgese, mantiene il low profile e tace, ieri il premier Giuseppe Conte al Senato ha invitato a “tutte le forze politiche” ad “evitare di concentrarsi ossessivamente sullo slogan, porti aperti o porti chiusi”: il tema “va gestito a livello europeo”.

La Libia aveva offerto un ‘pos’ ma quel Paese, secondo Medici senza frontiere, “non è un posto sicuro dove riportare le persone soccorse. Abbiamo chiesto un’alternativa”. E a breve potrebbe toccare così all’Italia dover rispondere alla richiesta della nave

Condividi
  • 411
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    411
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.