“Rivedremo la disciplina in materia di sicurezza alla luce delle osservazioni critiche formulate dal presidente della Repubblica. Conte ha quindi intenzione di modificare il decreto per rispondere a due fondamentali obiezioni di Mattarella che un anno fa scriveva riferendosi al rischio di discriminazione dell’immigrato: “Avverto l’ obbligo di sottolineare che, in materia, restano fermi gli obblighi costituzionali e internazionali dello Stato, quanto direttamente disposto dall’art. 10 della Costituzione e quanto discende dagli impegni internazionali assunti dall’Italia”.

La seconda questione sollevata dal presidente della Repubblica era l’obbligo di rispettare i trattati internazionali, come la convenzione di Montego Bay che si riferisce all’obbligo dei comandanti delle navi di soccorrere chi è in stato di necessità in mare.

L’intenzione del governo, ormai è evidente, è cercare di scaricare la questione migranti sull’Europa che quindi dovrebbe ora occuparsi di accoglienza, valutazione delle richieste d’asilo, integrazione e respingimenti.

Condividi
  • 573
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    573
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.