È stata scagionata dal “vero” responsabile l’insegnante di Novara finita al centro di critiche per un post su Facebook in cui si dileggiava il carabiniere Mario Cerciello Rega, ucciso a Roma.

«Uno di meno – era il post apparso sulla pagina “Sei di Novara senza se e senza ma” – e chiaramente con sguardo poco intelligente. Non ne sentiremo la mancanza». In un primo momento l’insegnante aveva chiesto scusa; qualche giorno dopo aveva affermato che il messaggio era stato scritto da una persona che era entrata nel sito utilizzando le sue credenziali.

L’occasione è stata l’incontro di stamani all’Ufficio Scolastico regionale di Torino nell’ambito del procedimento disciplinare aperto nei suoi confronti: la donna ha consegnato alla commissione una dichiarazione asseverata di una persona che ha ammesso di essere l’autore del messaggio.

A breve quindi dovrebbe arrivare l’archiviazione da parte dell’Ufficio di disciplina dell’Ufficio scolastico regionale.

SOURCEilfattovesuviano.it
PSNEWS.IT ha iniziato la sua attività nel 2013. Siamo un gruppo di persone, blogger, poliziotti, uniti da una missione, quello di divulgare l’immagine delle forze dell’ordine e il suo impegno istituzionale in Italia e all’estero, attraverso notizie, video, comunicati sindacali.