Stessa strategia con Giuseppe Conte ma prospettive diverse (con polemica) fuori dal Parlamento. Matteo Salvini e Giorgia Meloni disertano le consultazioni con il premier incaricato. Fratelli d’Italia, per bocca del capogruppo Luca Ciriani, rivendica il diritto di contrapporsi al governo di Pd e M5s con ogni mezzo consentito, a cominciare dal ricorso alla “democratica piazza”.

Sul tema, però, il leghista Claudio Durigon è molto freddo: il giorno della fiducia a Conte non ci sarà nessuna operazione congiunta Lega-FdI.

“Noi abbiamo già le nostre manifestazioni il 15 settembre a Pontida e il 19 ottobre a Roma, auspichiamo ce ne siano molte, anche di coloro che sono dei partiti di questa maggioranza e non si riconoscono”. Come dire: all’opposizione, sì, ma non per forza a braccetto.

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.