Quanti sono i rifugiati in Italia e in Europa? Per rispondere a questa domanda è necessario prima precisare cosa si intende per rifugiati. I rifugiati sono una particolare categoria di immigrati, che hanno uno speciale statuto giuridico concesso, in base all’art. 1 della Convenzione di Ginevra del 1951.

Per ottenere questo status occorre fare domanda di asilo, e attendere una risposta in merito. Un’apposita Commissione Asilo effettua un colloquio approfondito con il candidato, e valuta se il soggetto è meritevole di una qualche forma di protezione.

Al primo posto troviamo La Germania insieme alla Svezia che nel 2018 hanno ricevuto più domande di asilo. Berlino ha garantito protezione a 325.370 persone. La Svezia a 230.164. Un’enormità rispetto agli altri Paesi. Per rendersene conto è sufficiente scendere di un gradino e analizzare i numeri del terzo Paese europeo in termini di accoglienza. Si tratta della Francia, che nel 2017 ha accolto 40575 persone, otto volte in meno rispetto alla Germania. Ultima in questa graduatoria, proprio l’Italia, con i suoi 35130 richiedenti asilo tutelati.

Campione di accoglienza anche L’Austria che ha garantito protezione rispettivamente a 33925 richiedenti asilo. Anche in questo caso si tratta di un numero consistente, soprattutto tenendo conto della demografia locale. Lo stato infatti conta 9 milioni di abitanti. In poche parole, per ogni milione di abitanti locali sono stati accolti più di 3mila richiedenti asilo.

Come detto, questo dato si riferisce però solo alle persone che hanno diritto all’asilo politico, e non tiene conto dei migranti irregolari e di quelli che, sbarcati nei singoli paesi, attendono che la loro domanda di asilo venga valutata.

Condividi
  • 37
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    37
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.