Sanzioni indispensabili per cercare di responsabilizzare le persone ad evitare di inquinare l’aria, logicamente non vale per le auto che circolano, ma vale solo per le auto in sosta con motore acceso. Le sanzioni in Europa variano da paese a paese, in Italia partono da 218,00 euro e possono arrivare fino a 435,00 euro.

Poi ci sono sanzioni amministrative anche per gli automobilisti che lasciano l’auto in sosta con il finestrino aperto. Questo è un altro motivo per cui si rischia la sanzione non per motivi di inquinamento. Le sanzioni che si rischiano in questo caso non sono molto salate, possono andare da 41,00 euro a 168,00 euro.

L’articolo 157 del Codice della Strada, introdotto nel 2007 con l’intento di diminuire le emissioni ambientali dei gas di scarico delle auto, sancisce espressamente “il divieto di tenere il motore acceso durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria nel veicolo”. Per i trasgressori è prevista un’ammenda tra 218 e 435 euro. Esenti sono le auto ibride, elettriche o a emissioni zero.

Lo stesso discorso vale per l’impianto di riscaldamento durante l’inverno. Per concludere infine: chi vede comportamenti simili da parte di automobilisti, può tranquillamente chiamare segnalando la trasgressione alla Polizia Locale, se disponibile, o anche i Carabinieri o la Polizia di Stato a secondo dei casi. Inquinare è reato!

Condividi
  • 249
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    249
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.