Dopo il forte terremoto di ieri sera magnitudo 3,7 che ha scosso la capitale e provincia. si cerca di capire quali correlazioni possono esserci con l’evento sismico rilevato proprio dove si trova “un vulcano non più attivo ma che ha avuto nella storia dei terremoti importanti, non fortissimi ma dannosi”.

Al momento si esclude la natura vulcanica, non ci sono state sequenze sismiche prima o dopo l’evento, a dirlo all’AGI è Alessandro Amato, sismologo dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). C’è da aspettare per vedere se c’è una sequenza”, ha proseguito, ricordando che nella zona dei Castelli romani dove è stato individuato l’epicentro si ritrova “un vulcano.

La profondità ipocentrale stimata in 9km sebbene abbastanza superficiale sembrerebbe troppo profonda per essere ricondotta a un evento di natura vulcanica.

Condividi
  • 26
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    26
    Shares
Adelio Gentile
Webmaster - Blogger - Web Editor. Esperto CMS Open Source Word Press, Joomla, SEO Manager Search Engine Optimization e Search Engine Marketing. E-mail: info.topscreen@gmail.com