Alla faccia dei porti chiusi verrebbe da chiedersi. Da inizio mese sono sbarcati in Italia oltre 360 immigrati. L’ultimo in ordine cronologico risala a Lunedì mattina, una ventina di immigrati si sono tuffati da un peschereccio proveniente dall’Africa e lasciato alla deriva nei pressi della spiaggia di Piana Grande a Ribera. Una volta raggiunto il bagnasciuga, gli stranieri si sono dileguati facendo perdere le proprie tracce.

Il ministro Salvini continua a dire che gli sbarchi si sono quasi azzerati, ma la realtà dice altro: Tralasciando le missioni di salvataggio della marina militare,
Ieri sono sbarcati 20 africani, sabato 15 eritrei approdano a Lampedusa. Qualche ora prima la Guardia costiera aveva trainato una piccola imbarcazione con 38 persone a bordo.

Eppure il sindaco di Lampedusa lo ripete da sempre, gli sbarchi continuano ininterrottamente, sia di giorno che di notte. Ma allora sono chiusi o no questi porti?

Il fenomeno delle piccole imbarcazioni cariche di immigrati che prendono di mira le piccole località lungo le coste dell’Italia meridionale è in costante aumento. Con l’inizio della bella stagione e la presenza di condizioni meteorologiche favorevoli alle traversate in mare, il fenomeno è prevedibilmente destinato ad aumentare.

Condividi
  • 733
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    733
    Shares
Adelio Gentile
Webmaster - Blogger - Web Editor. Esperto CMS Open Source Word Press, Joomla, SEO Manager Search Engine Optimization e Search Engine Marketing. E-mail: info.topscreen@gmail.com