Era stato arrestato venerdì scorso il nigeriano 41enne, aveva picchiato e morso due carabinieri cercando di far finire fuori strada sulla via del Mare l’autopattuglia dell’Arma che lo stava trasferendo dal carcere di Velletri a una struttura d’accoglienza in vista del rimpatrio in Nigeria. L’uomo con precedenti aveva appena finito di scontare una condanna a un anno e mezzo proprio per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che per violenza sessuale.

Arresto convalidato ma rimesso in libertà in attesa di espulsione, sabato l’uomo si trovava all’ospedale Umberto I per essersi ferito alla testa in camera di sicurezza.

Nella sala d’attesa come si vede nel video, nella giornata di domenica mattina l’uomo aggredisce un operatore sanitario con calci e pugni, un’aggressione selvaggia e immotivata.
Dopo aver massacrato di botte l’infermiere, l’uomo svanisce nel nulla, i Carabinieri gli danno la caccia da alcuni giorni, una volta rintracciato, potrebbe essere accusato di lesioni aggravate nei confronti dell’operatore sanitario, che il 41enne ha colpito ripetutamente al volto, sbattendogli un paio di volte la testa sul pavimento.

LEGGI ANCHE: Scafati: Extracomunitario tenta di accoltellare un carabiniere. Il militare reagisce sparando alle gambe. VIDEO

Ti potrebbe interessare anche: Quanto ci costano i detenuti stranieri? Possono scontare la pena nei paesi di origine?

Condividi
  • 1.5K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1.5K
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.