Poteva definirsi un lavoro temporaneo quello del volantinaggio, giusto per guadagnarsi qualcosina , ma con l’arrivo dei migranti anche questo lavoro sembra sparito. Non conviene più farlo, oggi infatti un migrante viene pagato 1€ per 150 volantini.

Inizia così lo sfruttamento dei migranti anche nel settore del volantinaggio nelle grandi città. L’Italiano non conviene più, con i soldi di un Italiano oggi metti in giro tre migranti a fare volantinaggio. Nota bene, la colpa non è del migrante, ma di chi li sfrutta.

Lo sanno bene i Carabinieri, che vedendo sempre più extracomunitari in giro a fare volantinaggio, hanno avviato una serie di controlli nelle grandi città per contrastare il “caporalato” nel settore del volantinaggio.

Dai controlli eseguiti nell’immediatezza, i militari hanno accertato che due giovani, un cittadino ghanese e uno malese, risultati richiedenti asilo, erano stati precedentemente reclutati tramite un’applicazione di messaggistica istantanea e successivamente prelevati presso la fermata della metro Anagnina per essere poi condotti in località “Cocciano”.

Arrestati due uomini, un senegalese di 49 anni, residente a Roma, con precedenti e titolare di permesso di soggiorno ed un cittadino tedesco, di 46 anni, residente a Guidonia Montecelio, incensurato, entrambi nullafacenti. Entrambi reclutavano stranieri per volantinaggio, non veniva stipulato nessun contratto, con un compenso pattuito verbalmente di 1 euro ogni 150 volantini smistati.

Gli arrestati sono attualmente trattenuti in cella a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Condividi
  • 139
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    139
    Shares
Adelio Gentile
Webmaster - Blogger - Web Editor. Esperto CMS Open Source Word Press, Joomla, SEO Manager Search Engine Optimization e Search Engine Marketing. E-mail: info.topscreen@gmail.com