Il primo ricovero avvenne il 23 dicembre 2018 dove gli fu diagnosticata una forma allergica alla tachipirina. Alessandro 13 anni morì pochi giorni dopo il ricovero per edema cerebrale e polmonare, conseguenza di una grave forma di chetoacidosi diabetica, secondo quanto riporta il Mattino.

Per la procura vi è stata negligenza, finiscono così indagati sette sanitari che hanno trattato il ricovero del giovane. Nella lista degli indagati, con l’accusa di omicidio colposo, c’è anche il primario del reparto di Pediatria, i pediatri della struttura e il medico di famiglia del ragazzo.

L’inchiesta condotta dal pm Maria Benincasa ha portato a inserire nella lista degli indagati 7 persone per il decesso del ragazzino morto per diabete ma dimesso per una semplice allergia.

Condividi
  • 907
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    907
    Shares
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.