Aveva 8 anni Ivana quando suo padre Antonino Fava appuntato dei Carabiniere fu ucciso dalla Ndrangheta. Tra i sicari anche un minorenne.
Antonio Fava vittima di complotto mafia ndrangheta per colpire lo stato.

Salerno – Reggio Calabria nel 1994 Antonio Fava insieme a Garofalo furono massacrati a colpi di mitra, uno dei killer era addirittura minorenne.
Dopo anni di insabbiamento, rinvii, grazie anche a un collaboratore di giustizia i responsabili sono sotto processo.

Alla sbarra il boss palermitano Giuseppe Graviano e quello calabrese Rocco Filippone, accusati dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo di essere i mandanti degli omicidi di Fava e Garofalo.

Non mi perdo nemmeno un’udienza racconta Ivana al sito iodonna.it. “OGGI TENENTE DEI CARABINIERE” combatto la criminalità. Sono fiduciosa, sento che lo stato trionferà questa volta.

L’intervista integrale sul sito iodonna.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  • 1.1K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1.1K
    Shares
Adelio Gentile
Webmaster - Blogger - Web Editor. Esperto CMS Open Source Word Press, Joomla, SEO Manager Search Engine Optimization e Search Engine Marketing. E-mail: info.topscreen@gmail.com