Nei guai il finto poliziotto sardo: per conquistare le ragazze sui social, si travestiva da agente. In realtà si tratta di un operaio dello smaltimento dei rifiuti, per lui adesso l’accusa dei carabinieri è dei reati di possesso di segni distintivi contraffatti ed usurpazione di titoli o di onori.

La vicenda è avvenuta a Sassari, dove sotto accusa è finito un 39 enne: nei social network pubblicava foto con vesti da poliziotto, con la divisa provava dunque a “fare colpo” sulle ragazze che contattava in questo modo.

Strane foto che hanno insospettito gli inquirenti, non capita tutti i giorni che qualcuno si travesta da agente pubblicando poi questo tipo di immagini. Da lì sono scattati dunque i controlli, ed è emerso che l’uomo non aveva in realtà mai fatto parte della Polizia. Una finzione vera e propria, secondo le accuse che sono sfociate in una denuncia.

Condividi
  • 933
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    933
    Shares