Ha lasciato la sua patria, l’Inghilterra, quando aveva appena 15 anni per arruolarsi insieme a due coetanee nell’Isis in Siria. Affascinata da quelle divise nere, dal radicalismo, dalla propaganda web e alla ricerca di un marito devoto alla ‘causa’.

Oggi però,  Shamina il suo nome, dopo 3 anni nell’Isis chiede di poter tornare in patria anche perchè in attesa di un bebè. Il caso all’epoca fu ripreso da molto giornali, stava diventando quasi una moda arruolarsi nei combattenti ISIS.

Le cose però non sono andate come sperava Shamina, attualmente si trova in un campo profughi in Siria,  il marito OLANDESE jiadista è stato catturato dalle milizie anti ISIS. Britannica quindi di radici familiari musulmane ora implora di poter tornare a casa. Nonostante tutto ammette: non sono pentita, ma ora so cosa significa, ho provato sulla mia pelle tutte le atrocità e i soprusi del califfato.

Ma dal governo May arriva la risposta secca, non rischieremo vite per salvarla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  • 291
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    291
    Shares
Adelio Gentile
Webmaster - Blogger - Web Editor. Esperto CMS Open Source Word Press, Joomla, SEO Manager Search Engine Optimization e Search Engine Marketing. E-mail: info.topscreen@gmail.com