ROMA – Multopoli: Sono migliaia le contravvenzioni annullate, tra i beneficiari ci sono parenti, amici, conoscenti. Non solo nobili, ma anche poliziotti, carabinieri, militari.  Dalle indagini della Guardia di Finanza è emerso che dai documenti delle forze dell’ordine – taroccati le auto multate venivano fatte passare come come vetture di polizia giudiziaria, quindi non sanzionabili.

Vetture di servizio quindi, peccato però che alla guida ci fossero privati cittadini, poliziotti fuori servizio, familiari, addirittura un carabiniere avrebbe ottenuto l’annullamento della multa a carico della moglie.

Dal 2008 al 2014 risultano quindi cancellate multe per circa 18 milioni di euro in favore di più di 400 persone. L’indagine è nata dalle segnalazioni di Emma Coli, dipendente del Dipartimento risorse economiche che aveva scoperto decine di multe annullate su carta intestata.   Successivamente querelata, demansionata e trasferita in un altro ufficio dai suoi superiori che ora dovranno rispondere anche di violenza privata.

 

  • Roma Venerdì 1 Febbraio 10:26 
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Adelio Gentile
Webmaster - Blogger - Web Editor. Esperto CMS Open Source Word Press, Joomla, SEO Manager Search Engine Optimization e Search Engine Marketing. E-mail: info.topscreen@gmail.com